Centro

Curare il malato, non la malattia.

È intorno a questo nuovo concetto sanitario che nasce Gemelli Cardio Center, il centro cardiochirurgico d’eccellenza del Policlinico Gemelli di Roma.

Il Gemelli Cardio Center

Nel modello assistenziale attuale il paziente viene curato per prestazioni che, come tali, vengono erogate per curare la malattia cardiaca.

Questo sistema, sebbene abbia contribuito negli ultimi decenni a un indiscusso progresso delle cure con competenze specifiche, conducendo ad una medicina “super specialistica”, può portare, purtroppo, ad una frammentazione delle cure con il rischio di una perdita dell’efficienza e dell’efficacia curativa.

In pratica si curava la malattia, ma non il malato.

Per questo motivo Gemelli Cardio Center mette al centro il malato nella qualità delle cure in tutte le fasi del ricovero ospedaliero, cambiando il paradigma, grazie a un’organizzazione centrata sul paziente e il suo problema di salute, anziché sulle diverse prestazioni.

Le tecnologie più innovative, insieme alle migliori competenze specialistiche, ruotano intorno al paziente che sarà curato seguendo un percorso clinico-assistenziale condiviso e inspirato alle linee guida internazionali.

La sinergia nell’impiego di nuove tecnologie e il ricorso a protocolli scientifici innovativi, permettono di offrirti una soluzione di eccellenza al problema di salute che può essere paragonata al lavoro di un sarto che confeziona un abito su misura.

Si avrà infatti un intero team dedicato che si occuperà della salute e del benessere del paziente durante la permanenza nel centro.

Un nuovo paradigma di cure

Un nuovo paradigma di cure "Gemelli Way"

L’organizzazione dell’attività assistenziale è stata profondamente riorganizzata per rispondere alle esigenze del paziente affetto da una malattia cardiologica.

I “percorsi clinici”, disegnati per ogni patologia, hanno permesso una gestione multidisciplinare dove tutti gli specialisti collaborano per ottimizzare le decisioni diagnostiche e terapeutiche.

Questa filosofia che abbiamo denominato “Gemelli Way” ha il suo punto di forza sulla collaborazione e la condivisione del nostro Heart Team che è sempre al servizio del percorso di cura.

L’attività di ricerca scientifica e l’impiego di tecnologie innovative sono parte integrante della nostra attività nel continuo sforzo di proporre la soluzione migliore.

Ogni singola patologia è gestita attraverso percorsi di cura dedicati e fon­dati su Ambulatori Multidisciplinari dove tutti gli specialisti mettono a di­sposizione le loro competenze per definire in maniera rapida e sinergica una diagnosi e proporre la terapia più appropriata per ogni singolo pa­ziente, senza spreco di tempo e preziose risorse.

La struttura del centro

L’approccio mini­-invasivo è di routine per la maggior parte degli interventi, con una tecnica che riduce l’invasività dell’atto chirurgico in ogni fase.

Grazie alle competenze dei nostri specialisti, formati alle più avanzate tec­niche di imaging cardiovascolare, ogni intervento è pianificato nel detta­glio e nella strategia chirurgica.

L’utilizzo di protocolli anestesiologici “fast track”, l’incisione cutanea estre­ mamente limitata e l’impiego sistematico di cannulazioni vascolari periferiche sotto controllo ecografico e radioscopico, permettono una maggio­re tolleranza dello stress chirurgico con una più veloce estubazione, un minore dolore postoperatorio e una rapida ripresa funzionale. Infine, le tecniche di ricostruzione nella chirurgia valvolare consentono una terapia personalizzata e fisiologica, in accordo con le più recenti linee guida inter­ nazionali.

Struttura del centro di cardiochirurgia del Gemelli

L’equipe chirurgica cardiovascolare ha una impronta fortemente multidi­sciplinare. Si compone di professionalità estremamente diversificate ma che lavorano in quotidiana sinergia in tutte le fasi della permanenza, tua e dei tuoi cari, in ospedale. Nello specifico è composta da dieci cardiochirurghi, dieci cardioanestesisti, tre cardiologi, un fisiatra, una psicologa e nove specializzandi in formazione in cardiochirurgia.

Le diverse competenze del team cardiochirurgico rispondono alla prima­ria necessità di fornire una corretta e rapida diagnostica e una altrettanto efficace e risolutiva terapia.

La presenza di una fisiatra e di un team dedicato di fisioterapisti permette non solo una precoce e mirata riabilitazione postoperatoria, ma garanti­sce una valutazione multidimensionale preoperatoria indirizzata a identi­ficare i pazienti a maggior rischio, meritevoli di un programma riabilitativo preoperatorio (prehabilitation) specifico.

La disponibilità di assistenza psicologica, attivata su segnalazione oppure su tua specifica richiesta, permette di gestire le situazioni di ansia e de­pressione, estremamente frequenti durante i ricoveri in ospedale e spes­so misconosciute.

La loro precoce individuazione è essenziale per rendere il periodo di de­genza sereno e privo di inutili e immotivate preoccupazioni.

Ambulatori

Un primo Ambulatorio, attivo tutti i mercoledì, è destinato ai pazienti affetti da una qualunque patologia cardiovascolare di attuale o potenziale interesse chirurgico. Dopo una approfondita visita clinica, eventualmente integrata da una mirata valutazione strumentale, i nostri specialisti sapranno indicare la terapia migliore per il singolo paziente.

L’altro ambulatorio, “Heart Valve Clinic”, attivo tutti i martedì, è il centro di uno specifico percorso clinico­assistenziale, disegnato su misura sui pazienti affet­ti da malattia valvolare cardiaca a interesse chirurgico.

Questo ambulatorio ha un’impronta fortemente multidisciplinare: cardiochirurghi, cardiologi, eco­ cardiografisti, fisiatri, geriatri e psicologi collaborano sinergicamente attorno al paziente per definire, in tempi rapidi, la strategia terapeutica più indicata.

Sale operatorie

La cardiochirurgia del Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS dispo­ne di 3 sale operatorie di ultimissima costruzione e dotate di tutte le più moderne tecnologie disponibili.

Tra queste, la sala ibrida, tra le più grandi d’Europa, permette ad un team multidisciplinare costituito da car­diochirurghi, cardiologi interventisti, chirurghi vascolari, e radiologi, l’esecu­zione di procedure valvolari mini-­invasive e ibride, il trattamento di aritmie complesse e l’impianto di endoprotesi aortiche, garantendo un’ampia gam­ma di soluzioni terapeutiche su misura per ogni tipo di paziente.

Essa è equi­paggiata con un sistema di radioscopia integrato, un sistema di video­assi­stenza tridimensionale per la realizzazione di interventi micro­invasivi e di una tecnologia “Fusion” di gestione di tutto l’imaging cardiovascolare.

Grazie a queste dotazioni è possibile eseguire, nella medesima seduta opera­toria, più procedure contemporaneamente (per esempio una percutanea e l’altra chirurgica), riducendo la durata della degenza ospedaliera.

Sala ibrida

La nuovissima sala operatoria “ibrida”, tra le più moderne e più grandi d’Europa, permette l’esecuzione di procedure mininvasive e ibride, garantendo un’ampia gamma di soluzioni terapeutiche su misura per ogni tipo di paziente, inclusi i soggetti anziani e ad elevato rischio chirurgico.

Inaugurata nel 2015 è la sala più “moderna d’Europa”, un palcoscenico operatorio d’avanguardia che permette di eseguire delicate procedure effettuate da un team multidisciplinare costituito da car- diochirurghi, cardiologi, chirurghi vascolari, e radiologi su pazienti difficili.

Vengono eseguiti:

  • interventi mininvasivi sulle valvole cardiache;
  • impianti di dispositivi per la riparazione valvolare;
  • procedure per il trattamento di aritmie complesse;
  • impianti di endoprotesi aortiche.

Nella sala è installato un angiografo di ultima generazione che si avvale di un braccio robotizzato, si tratta del dispositivo più avanzato di questo tipo al mondo.

Tutta la parte radiologica e di imaging viene gestita da una sala di controllo attigua alla sala ibrida, connessa in tempo reale con la sala multimediale del Polo Apparato Cardiovascolare e Torace.

Inoltre la sala si caratterizza per l’utilizzo di immagini diagnostiche ottenute con avanzatissime strumentazioni come ecografi, sistemi video endoscopici, telecamere ad alta definizione.

La terapia intensiva

La nuova Terapia Intensiva Cardiochirurgica include 10 posti letto, organizzati in postazioni singole in un moderno ambiente “open space”. Troverai a dirigerla e a prendersi cura di te, un team di cardioanestesisti coadiuvati da infermieri specializzati e dedicati a ciascun paziente.

Qui trascorrerai le prime 24/48h dopo l’intervento chirurgico, fino alla completa stabilizzazione dei parametri emodinamici e della funzione degli altri organi.

Reparto di cardiochirurgia

Infine, il reparto di cardiochirurgia, completamente ristrutturato, è dotato di 21 posti letto. Al suo interno è presente una palestra dotata di tutte le attrezzature necessarie per lo svolgimento dell’attività di fi­sioterapia personalizzata, delle terapie multimodali come la prehabilitation, della riabilitazione post­operatoria precoce e l’educazione terapeutica. In questo ambiente, completamente climatizzato e coperto da una rete wi­fi, i parametri vitali sono monitorati h24 attraverso un moderno sistema di tele­ metria che ti permetterà di muoverti in tutta libertà. Qui trascorrerai il breve periodo che precede l’intervento chirurgico e quello subito prima la dimissio­ne, verso una struttura di riabilitazione appositamente selezionata per le tue esigenze.

La cardiochirurgia del Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS offre due soluzioni ambulatoriali differenti e disegnate per rispondere alle diverse esigenze del pazienti.

Video completo

Hai bisogno di un consulto medico?

Scrivimi ora

© Gemelli Cardio Center - Tutti i diritti riservati
Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS - Codice Fiscale e P. IVA: 13109681000
Logo Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS Roma